Giovedì 11 e venerdì 12 maggio 2017 si terrà il Primo Convegno Internazionale sul paesaggio, dal titolo “Il Paesaggio al centro/integrazione tra discipline”, presso l’Aula Magna del DiARC in Piazzetta Teodoro Monticelli.

Il paesaggio al centro || DIARC

IL PAESAGGIO AL CENTRO
CONVEGNO INTERNAZIONALE
Napoli, chiesa di San Demetrio e Bonifacio, piazzetta Teodoro Monticelli
11 – 12  Maggio 2017

Il Convegno Paesaggio al Centro si volgerà a Napoli nei giorni 11 e 12 maggio presso la chiesa di San Demetrio e Bonifacio, in piazzetta Teodoro Monticelli nel centro storico di Napoli, un importante Convegno Internazionale che pone al centro del dibattito il ruolo del Paesaggio nelle profonde modifiche territoriali, sociali, ambientali, economiche, che l’Europa ed il mondo intero stanno attraversando  da qualche decennio.

Il convegno, promosso dai professori Vito Cappiello ed Isotta Cortesi del DiARC (Dipartimento di Architettura della Federico II di Napoli) e patrocinato dal DiARC stesso, dall’Ordine degli Architetti, da vari Enti, Istituzioni pubbliche e private, si intitola, appunto, “Il Paesaggio al centro” e vuole riflettere sulla necessità di “integrazione  tra discipline” finalizzata ad una comprensione dei grandi cambiamenti in atto, ed alla possibilità di gestione degli stessi. Il Convegno è aperto a studenti, professionisti e al mondo accademico.

Tra gli studiosi invitati, vi saranno il Prof. Tomaso Montanari (illustre docente di Storia dell’Arte della Federico II), il Prof. Henri Bava (della Karlsruhe Institute of Tecnologhy, Fondatore di Agence Ter, Parigi), il Prof. Joao Ferreira Nunes (Instituto Superior de Agronomia Universidade Técnica de Lisboa Fondatore e CEO PROAP, Lisbona), Il Prof. Juan Manuel Palerm Salazar (Universidad de Las Palmas de Gran Canaria Fondatore di Palerm&Tabares de Nava arquitectos, Santa Cruz de Tenerife), solo per citare i più noti.

Il convegno vuole valorizzare l’attenzione contemporanea sulla progettazione e gestione del paesaggio, settore per il quale diviene sempre più necessaria una condivisione di conoscenze e pratiche provenienti da varie discipline, nell’ottica che solo uno sforzo comune, avente come obiettivo partecipato il benessere dei cittadini e il rispetto dell’ecosistema, potrà avere esiti positivi e durevoli nel tempo.

Alle forze chiamate in campo viene richiesto di ragionare all’interno di strategie di sviluppo in relazione ai principi individuati e sanciti dalla Convenzione Europea del Paesaggio.

Gli obiettivi che si intendono perseguire sono: un confronto trasversale su questioni chiave del dibattito contemporaneo quali complessità, periferia, conflitto, quotidianità, relazioni, cibo, clima, integrazione multietnica, qualità e benessere; alla luce delle esperienze maturate in ricerche e pratiche del progetto, specifiche dell’ambito italiano ed internazionale.

Di particolare interesse ed attualità, i temi di approfondimento che verranno affrontati in diversi  tavoli  di lavoro:

Paesaggio, agricoltura e cibo

Paesaggio, catastrofi e cambiamenti climatici

Paesaggio, guerre e migrazioni

Paesaggio, natura ed ecologia

Paesaggio, città e nuove identità

Il convegno si svolgerà in due giornate durante le quali vi sarà una seduta plenaria di apertura dei lavori (11 maggio), seguita dalla discussione da parte di vari esperti nazionali ed internazionali, impostata in modo informale attraverso cinque tavoli di confronto aperti a tutti, ed infine (12 maggio) una seduta conclusiva dove vi sarà una restituzione pubblica dei lavori svolti, con interventi finali.

Scopri di più>>

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *