URBACT City Festival in Tallinn

A Tallin l’ URBACT City Festival

Dal 5 all’8 ottobre a Tallin si terrà l’URBACT City Festival.

Nella capitale estone si icontreranno amministratori locali, funzionari e innovatori provenienti da tutta l’Europa, a testimoniare la vivacità dei contesti urbani europei.

Il Festival sarà una grande occasione per conoscere i contenuti più importanti relativi alle buone pratiche di sviluppo urbano avviate nelle città europee e trasferibili grazie i Transfer Network di URBACT.

Oltre ad essere la capitale del paese che detiene la presidenza di turno del Consiglio Ue,Tallinn costituisce una location perfetta per ospitare il City Festival, in quanto contesto urbano che ha avviato un processo esemplare di sviluppo urbano in senso sostenibile, grazie alla partecipazione della comunità e dei cittadini attivi.

Ecco di seguito cinque esempi di innovazione urbana realizzati o in corso di realizzazione nella capitale estone:

La campagna Clean Up per l’ambiente urbano
La capitale estone si sta occupando della cura degli spazi urbani, ovvero di piazze, strade, aree residenziali ed aree verdi, in particolare tramite la collaborazione tra cittadini con l’amministrazione su più livelli: tra queste associazioni, scuole e gruppi di residenti. La campagna Spring Clean-Up, premiata da Urbact come buona pratica, coinvolge infatti tutti gli attori sociali in termini di collaborazione per la crescita urbana in senso integrato e sostenibile, mediante attività di rimozione di rifiuti e pulizia di specifiche aree urbane, con l’effetto di valorizzarle e renderle più vivibili, a vantaggio di tutta la comunità.

Trasporti gratuiti ed efficaci per i residenti
Tallinn sta applicando un approccio sostenibile anche per quanto riguarda il tema della mobilità: la città estone ha infatti introdotto dal 2013 i trasporti pubblici gratuiti, dopo un referendum promosso dall’ex sindaco Edgar Savisaar. Si tratta di un provvedimento rivoluzionario per una città di quelle dimensioni, in particolare in termini di sostenibilità ambientale e sociale per la riduzione delle emissioni, del traffico, e per l’aumento di occupazione che ne sta derivando e né deriverà.

Un ponte sostenibile per collegare Helsinki e Tallinn
Di particolare rilevanza è anche il progetto per la costruzione di un tunnel sottomarino che collegherà Tallinn con Helsinki. Tale infrastruttura consentirebbe un collegamento ad alta velocità tra le due città, sul modello del tunnel ferroviario della manica. Una volta realizzato, il collegamento comporterebbe dei vantaggi da vari punti di vista. Innanzitutto per questioni meramente logistiche, la percorrenza della tratta necessiterebbe di soli trenta minuti, invece che due ore circa con un traghetto. La linea ferroviaria inoltre avrebbe risvolti positivi anche dal punto di vista della sostenibilità ambientale e sociale, stimolando un incremento della disoccupazione e provocando una riduzione delle emissioni nocive.

Lo Science Park e il supporto alle imprese digitali e creative
La capitale estone sta accrescendo il suo ruolo in Europa in qualità di incubatore per esperienze laboratoriali e di campus. Come ad esempio il Tallinn Science Park Technopol. un campus che incoraggia la crescita e lo sviluppo di nuovi imprenditori, in particolare in riferimento ai temi dello sviluppo tecnologico e del digitale. Nato nel 2003, il Technopol è diventato un punto di riferimento per circa duecento compagnie ed attività, tra cui Skype e numerose startup, nonché un vero modello di incubatore per nuove imprese del settore. In questo modo Tallinn e l’Estonia hanno fatto enormi passi avanti sia per lo sviluppo di un modello di crescita nell’uso del digitale, sia soprattutto per la promozione di processi di crescita di nuove imprese e startup innovative, stimolando l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.

Tellinkivi Creative City e le comunità collaborative dell’innovazione
Un’altra esperienza fondamentale in materia di economie creative urbane è quella del Tellinkivi Creative City, un business-hub indipendente, dove coloro che ci lavorano sono personalmente responsabili del design degli spazi del laboratorio, per favorire lo sviluppo di una comunità collaborativa per dare nuove forme al territorio ed agli spazi urbani. In particolare si tratta di una grande opportunità per elaborare nuove ed alternative proposte per ridare utilizzo a strutture dismesse all’interno dell’area industriale della città. Attualmente il Tellinkivi ricopre 25 km2 ed abbraccia dieci strutture, e all’interno di questo spazio si sono sviluppate 200 attività tra business, compagnie ed ONG.

Queste esperienze, e non solo, contribuiscono a rendere Tallinn un modello di rigenerazione urbana  e di sviluppo sostenibile in senso sociale, ambientale ed economico, per tutta l’Europa. Motivo per cui l’URBACT City Festival di Tallinn può rappresentare una grande occasione per chiunque: amministratori interessati al trasferimento ed adattamento di esperienze ed interventi, esperti del settore per il confronto e la discussione sui temi del Festival, ma anche cittadini, stakeholder urbani, e ogni altro attore sociale appassionato di questi temi.

Scopri di più>>

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *