forum aree interne 2017

“Forum delle Aree Interne 2017” l’appuntamento è ad Aliano (MT)

Due giorni di tavole rotonde e sessioni di lavoro per lo scambio e la condivisione di obiettivi, politiche e strategie.

180 mila kilometri quadrati (il 60% dell’estensione del Paese), 13 milioni di persone (quasi un quarto della popolazione totale). Sono questi i numeri che riguardano le aree interne italiane che saranno oggetto di un’importante evento ad Ailano (MT) il 29 e 30 Maggio. Il “Forum delle Aree Interne”, giunto alla sua quarta edizione, consisterà in un gran numero di tavole rotonde e ben otto sessioni tematiche di lavoro (qui il programma completo) coordinate dal Comitato Tecnico Aree Interne. Si spazierà dall’accesso alla terra alla gestione e valorizzazione del patrimonio culturale diffuso, dall’inclusione, anche nei confronti di migranti e nuovi residenti, alla tutela e gestione attiva del territorio, in una logica di produzione di energie rinnovabili. L’obiettivo è quello di “federare” i Comuni coinvolti per favorire uno scambio di conoscenza, e rafforzare così la comunità di policy multilivello e orizzontale.

“Questo forum è un’occasione che non possiamo sprecare. Le azioni che stiamo mettendo in campo sui territori che fanno parte della SNAI rappresentano un’opportunità strategica per rilanciarne l’economia, in primo luogo attraverso la garanzia dei servizi essenziali – sottolinea Enrico Borghi, consigliere della Presidenza del Consiglio per l’attuazione della Strategia Nazionale Aree Interne.

Tra i partecipanti Claudio De Vincenti, ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Marcello Pittella, presidente della Regione Basilicata, Enrico Borghi, consigliere della Presidenza del Consiglio per l’attuazione della Strategia nazionale Aree interne (SNAI), Ludovica Agrò, Direttore generale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, Sabrina Lucatelli, coordinatore del Comitato Tecnico Aree Interne, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, economista, ed Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis).

Scopri di più>>

 

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *